Pastel Tumblr Themes
youonlyseethisworldonce: I know life can get hard but I want to remind you that you are beautiful. You have so much inner and outer beauty because you hold so much potential in this life. You never know what the future holds. Your present and past struggles don't define you. Let them go. You have the potential to do amazing things in this life. You are worth more than the stars and you are loved and cared about by more people than you know. You never knowwho you'll meet in the future, but it's worth finding out. Smile!

Your words are really really sweet, and you I am sure you are a good person. I don’t know how to thank you; your message make me smile a lot, I swear it c:
I know it. Now I am stronger and I am fighting my selfharm also with the help of psychologists c: I am better now.
Thank you again! ♡♡

Pugni serrati in bocca per non piangere.
Ti impongono di soffocare le emozioni, e quando ti permettono di aprirti, quando di invitano a vomitare tutto fuori, non ti esce niente.
Sei prosciugata.
A forza di tenere tutto dentro, ti sei impiccata da sola con il cordone ombelicale dalla nascita e sei prosciugata dentro. Il nero si è incastrato dietro una diga fortificata, per demolirla dovresti strappare una parte di te.
Ginocchia sbucciate da bambina e i parenti che ti impongono di non piangere perché è da bimbe sciocche. Ma tu lo eri, eri una bimba: perché tu non puoi comportarti da bambina, se eri tale?
Ti strappano l’infanzia dalle viscere, sei prosciugata.
Ti permettono di piangere anni dopo, da ragazza, da adulta, e non ti esce niente.
Sei prosciugata.
Ti insegnano ad allontanare l’anima dalle pelle, e secoli dopo ti impongono di sfogarti, quando ormai non ne sarai più in grado.
Se ne lavano le mani, loro, con l’acqua santa all’entrata di una Chiesa in cui ha fatto visita il diavolo innumerevoli volte.
Non è acqua santa, è acqua sporca.
Non è colpa loro, se non sei più capace a piangere.
Ti ficcano in bocca il pugno per zittirti e quando ti permettono finalmente di parlare ormai sei diventata muta e hai scordato il suono della tua voce.
Pugni serrati in bocca per non piangere.
Ti impiccano le emozioni già dalla nascita: non la vuole nessuno una bimba frignona durante la Cresima, e nessuno sopporta una ragazzina urlante che si chiude in camera.
Ti permettono di piangere dopo, quando ormai sei muta, prosciugata. Quando ormai l’anima è smarrita nelle viscere, lontani anni luce dalla pelle, e non può riemergere da nessun poro.
Pugni serrati in bocca per non piangere. Silenzio durante la messa, puoi parlare solo dopo, quando hai scordato tutti i tuoi peccati, quando le preghiere sono offuscate perché a furia di ripetertele nella testa le parole vere hanno perso il significato.

roxev-aporia. ©.

Anonimo: Mi mancano i tuoi scritti.

Che messaggio dolce, veramente…
Purtroppo con l’inizio della scuola ho abbandonato un po’ Tumblr e i miei scritti li ho iniziato a pubblicare quasi esclusivamente su Facebook.
Comunque provvederò immediatamente, grazie ancora-!

Image and video hosting by TinyPic Image and video hosting by TinyPic